Lunedì, 29  Maggio 2017 22:49:04
  • Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

La Maccheronizzazione dell’Italiano

La Maccheronizzazione dell’Italianodi Luciano Torelli -

Nella 1° puntata si è ricordato il significato del termine MACCHERONICO attribuito a un modo di contaminare una lingua; vediamo così nell’italiano che succede in proposito.

Leggi...

La Maccheronizzazione dell’Italiano

di Luciano Torelli - 

Maccheronico: già sentendolo questo termine suona strano e burlesco; non ha nulla a che vedere con “La prova del cuoco” , ma, non appena ci si accorge che è riferito alle lingue, si è portati a pensare che maccheronico  tratti di un parlare in modo approssimato, così, tanto per fare o dire qualcosa o per  farsi intendere.  Bene!  In effetti ci siamo quasi!
Tuttavia, il termine in questione è vagamente più aulico di quanto si pensi:  bisogna intanto rifarci agli antichi poeti, che, nella loro pietas pagana, prima di scrivere un poema, chiedevano assistenza alla loro Musa, ponendovi l’invocazione a cappello;   nel caso della poesia la Musa era Euterpe, armata di flauto; ma, accantoniamo questo per un attimo.
E veniamo ai secoli XV-XVII, in cui si forma una strana moda che dà luogo alla produzione di  testi latino-maccheronici, di vari filoni con diversi fini, principalmente  quello burlesco degli studenti: cioè di esprimersi in maniera dotta con un linguaggio  latino, rispettandone in pieno grammatica e sintassi, ma ricolmo di grande quantità di parole italiane  latinizzate, suscitando nell’ascoltatore una certa ilarità, talvolta  amplificata da termini e concetti più o meno allegramente licenziosi .

Leggi...

Il Salone del Gusto e Terra Madre

Foto Visual ITA ORIZZ LOGHIldi Clio Morichini - 

Un viaggio incredibile alla scoperta del cibo, dell’agricoltura familiare, della biodiversità e della sostenibilità alimentare, quello che si prospetta al Salone del Gusto e Terra Madre 2014, dal 23 al 27 Ottobre a Torino, giunto quest’anno alla sua decima edizione.
Sono passati dieci anni, infatti, da quando, nel 1996, Slow Food decise di lanciare il Salone e porre attenzione per la prima volta alle piccole realtà agricole e alimentari. Nacque lo stesso anno anche l’Arca del Gusto che, dal lontano 1996 ad oggi, ha raccolto prodotti alimentari in via d’estinzione provenienti da tutto il pianeta, nel tentativo di salvaguardarli e di sostenere anche coloro che li producono. I prodotti a bordo dell’Arca oggi sono 2000, provenienti da 60 paesi e Carlo Petrini ha lanciato una sfida: far salire il numero a 10 000.

Leggi...

Il giornalismo internazionale e i ragazzi di Ferrara

Ferrara 10. Ugo Biggeri, Banca Etica e Debora Rosciani, Radio24di Massimo Predieri - 

Ferrara, venerdì 3 ottobre, una giornata autunnale mite e soleggiata, come quelle delle partite a tennis tra Micòl, Alberto e i loro amici nel giardino dei Finzi-Contini narrato da Giorgio Bassani. La visita di Ferrara inizia inevitabilmente con una pedalata in bicicletta sul corso Ercole I d’Este, il viale lastricato di grossi ciottoli arrotondati che conduce dal Castello Estense alla Porta degli Angeli, offrendo alcuni scorci di rara bellezza.

Leggi...

The Look of Silence. Solo la verità può catalizzare il perdono

Il Cartellone. Foto http://www.mymovies.it/104818/di Gianluca Gioia - 

Alla 71esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia , il film del reale ha vinto il Gran Premio della Giuria, ma a distanza di qualche settimana The Look of Silence, di Joshua Oppenheimer, arrivato nelle sale cinematografiche è stato definito da Errol Morris (premio Oscar e documentarista statunitense) “uno dei documentari più grandi e potenti che siano mai stati girati, un intenso commento alla condizione umana”.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu