• Pubblicazione del 15 Ottobre 2014 ore 19.00
  
  

Allerta

di Roberto Mostarda - 

Il termine scelto questa settimana purtroppo è legato nuovamente al verificarsi di tragedie e tragici incidenti nel nostro paese. Le vittime dell’ondata di maltempo che ha investito la penisola sono infatti lì davanti a noi a monito di quel che poteva e non è stato fatto o non è mai stato neppure pensato!
Capiamo in primo luogo il significato di all’érta (o allérta).

Leggi...

OCCUPAZIÓNE

di Roberto Mostarda - 

E' un termine multiforme quello che la cronaca di questa settimana ci pone dinanzi e su cui riflettere. Diversi e variegati i significati.
In genere questa parola indica l’azione, l’operazione di occupare, cioè di prendere temporaneamente o stabilmente possesso di un luogo o di un bene, con mezzi legali o illegali, talvolta anche violenti, e il fatto di venire occupato. In questa lettura, il diritto penale, prevede il delitto di occupazione che punisce coloro che invadano o occupino aziende col solo scopo di impedire o ostacolare lo svolgimento del lavoro.
Nel diritto amministrativo s’intende per occupazione la sottrazione del possesso e del godimento di un bene al proprietario, disposta a favore di un determinato soggetto per ragioni di pubblica utilità e per un tempo determinato. Sullo stesso tenore nel diritto civile, si indica un modo di acquisto della proprietà consistente nella presa di possesso di cosa che non appartiene ad alcuno, con l’intenzione di farla propria (è riconosciuta solo per i beni mobili, dato che gli immobili che non appartengano ad alcuno spettano al patrimonio dello stato).

Leggi...

Conservatóre

di Roberto Mostarda - 

In tutte le epoche le collettività umane si sono divise tra coloro che vogliono e perseguono il cambiamento e quanti invece osteggiano i mutamenti e vogliono mantenere lo status quo. Due modi di vivere e costruire il futuro inconciliabili e spesso all'origine di dolore e sofferenza per la specie umana! Nei migliori dei casi, due fronti che si misurano e si battono per i propri scopi. Accade anche, nella mutevolezza delle cose umane alla prova dei tempi, che le parti sostanzialmente si invertano, anche se in modo non sempre consapevole.

Leggi...

Tutela

di Roberto Mostarda - 

Tutela della salute, tutela dei più deboli, tutela dei lavoratori! Il nostro paese appare a chi voglia conoscerlo, il paese delle tutele! I giorni che viviamo sono ora incentrati in larga parte sulla tutela nel mercato del lavoro, quell'istituto che consente la difesa del contraente più debole in un rapporto contrattuale: il prestatore d'opera.
Proviamo subito a comprendere il significato di questo termine per poi delinearne valori e contorni. La parola deriva dall'omonima latina che deriva da tutus, participio passato di “tueri”, verbo che vuol dire «difendere, proteggere».

Leggi...

Fidùcia

di Roberto Mostarda - 

Una parola segna questi giorni e sta segnando questo periodo della vita nazionale. Questa parola è appunto fiducia. Si chiede fiducia per realizzare le riforme, riavviare la ripresa, superare le difficoltà, andare avanti! Il governo ed il premier chiedono al paese e al Parlamento fiducia per procedere nel grande mutamento del Paese, i mercati chiedono ai governi di infondere fiducia nelle opinioni pubbliche dei paesi in affanno, le imprese invocano un clima di fiducia! Sembra che si tratti di una parola con doti quasi magiche, certamente capace di infondere... affidamento.

Leggi...

Condivisione

di Roberto Mostarda - 

Dividere con altri, ma anche avere in comune. L'atto del condividere, appunto la condivisione, indica dunque l'attitudine a vivere qualche cosa con qualcun'altro.
Da sempre nella politica italiana, come anche nell'economia, si usa questo termine per indicare la necessità o anche l'opportunità di assumere insieme responsabilità per fronteggiare una difficoltà, risolvere una questione spesso annosa! Sempre c'è in gioco un bene superiore che deve indurre ognuno, ogni cittadino, a fare la sua parte.
Non sfugge però un altro dato: per condividere è elemento fondante l'avere qualche cosa in disponibilità per poterla mettere in comune. Dunque condividerla! Se manca questo requisito si verte in un rapporto non equilibrato dove a qualcuno si chiede di condividere qualche cosa che non ha. E questo è certamente un elemento che falsa la questione.

Leggi...

Italian Media s.r.l. - via del Babuino, 99, Roma, c.a.p. 00187, p.IVA 09099241003, edita il settimanale Italiani con registrazione al Tribunale di Roma n. 158/2013 del 25.06.2013 - email: info@italianmedia.eu